Piazza Affari chiude a -0,42%. Spread in calo a 105 punti base

di Giulia Talone 10/06/2021 16:50

Piazza Affari chiude a -0,42%. Spread in calo a 105 punti base
 
  ULTIMO   VAR
Spread 112,01
17.29.52

+1,35%

Si chiude una seduta fiacca per i mercato europei, nonostante la giornata intensa sul fronte macro: le rassicurazioni della Bce sul mantenimento della politica accomodante nel prossimo trimestre non bastano a riscaldare le Borse, anche perché l'esito della riunione era stato largamente previsto dagli analisti e quindi era parzialmente incorporato nei prezzi. Londra si tiene a galla a +0,08%, mentre Francoforte è debole a -0,07%. Male Parigi (-0,24%) e Milano lascia sul terreno lo 0,42%. Spread in calo a 105 punti base.

Wall Street è molto più convinta (S&P a 0,40%, Dow Jones a +0,35% e Nasdaq a +0,43%), nonostante i dati sull’inflazione sopra aspettative degli analisti. La lettura di maggio è cresciuta dello 0,6% rispetto ad aprile, a fronte del +0,4% previsto dal consenso. Su base annua, l’indice dei prezzi al consumo è salito del 5%, oltre il 4,7% preannunciato dagli esperti. Tuttavia, i mercati hanno reagito bene anche perché, hanno commentato gli esperti di Mps capital services, "è il picco dell'anno, che probabilmente però non modificherà l'atteggiamento della Fed, visto che il mercato del lavoro non ha evidenziato i tanto attesi segnali di sostanziale miglioramento".

La moderata crescita dell’inflazione non basta all’oro per invertire il trend negativo, anche se i prezzi salgono rispetto a stamattina: adesso il metallo prezioso tratta in ribasso dello 0,05% a 1.894 dollari l’oncia. Il petrolio invece recupera terreno: il Wti si porta oltre la resistenza dei 70 dollari al barile a 70,25 (+0,40%), mentre il Brent scambia a 72,52 (+0,47%). Il fronte del valutario, ad eccezion fatta per la sterlina, è poco mosso: l’euro/dollaro scende a 1,2164 (-0,1%)e il cambio dollaro/yen è a 109,51 (-0,04%). Più movimentato, appunto, il cross tra sterlina e biglietto verde a 1,4149 (+0,23%). Tra le cripto, il Bitcoin continua a beneficiare della spinta rialzista di ieri, data dalla notizia che El Salvador ha legalizzato la moneta in tutte le transazioni e sale del 6,95% a 36.893 dollari. (riproduzione riservata)