Le vendite di Roche rimbalzano con i test Covid-19

di Francesca Gerosa 22/07/2021 08:05

Le vendite di Roche rimbalzano con i test Covid-19
 
  ULTIMO   VAR
Spread 105,00
17.29.37

+3,11%

Salgono le vendite semestrali di Roche, guidate dalla divisione diagnostica. La major farmaceutica svizzera ha registrato nel primo semestre un utile netto nel periodo in rialzo del 2% a 8,216 miliardi di franchi svizzeri. L'utile operativo è calato a 10,08 miliardi dai 10,64 miliardi dell'anno precedente. Invece, le vendite sono salite a 30,71 miliardi di franchi svizzeri da 29,28 miliardi.

E quelle della divisione diagnostica sono balzate del 51% grazie all'elevata domanda di test Covid-19 e al forte slancio dei test di routine, ha spiegato la società, contribuendo a compensare un calo del 3% nelle vendite di prodotti farmaceutici, anche se le vendite di farmaci sono aumentate nel secondo trimestre dopo un debole inizio d'anno.

"Abbiamo ottenuto buoni risultati nel primo semestre, soprattutto grazie alla domanda dei nostri nuovi farmaci e dei test Covid-19. La divisione Pharma ha ricominciato a crescere nel secondo trimestre. Il business della diagnostica di base mostra un forte slancio. Come previsto, la domanda dei test Covid-19 ha raggiunto un picco nel secondo trimestre", ha commentato l'amministratore delegato, Severin Schwan.

Roche ha confermato l'outlook per l'intero anno: si aspetta una crescita delle vendite nella fascia bassa o media a singola cifra a tassi di cambio costanti e una crescita dell'utile core per azione ampiamente in linea con le vendite. Inoltre, la società ha previsto di aumentare ulteriormente il suo dividendo in franchi svizzeri. (riproduzione riservata)