Jovanotti, l’utile della Soleluna sfiora il milione
Jovanotti, l’utile della Soleluna sfiora il milione

di Francesco Bertolino 25/09/2019 02:00

Ftse Mib
34.490,71 23.51.08

+0,07%

Dax 30
18.693,37 23.51.08

+0,01%

Dow Jones
39.069,59 5.56.12

+0,01%

Nasdaq
16.920,79 23.51.08

+1,10%

Euro/Dollaro
1,0849 23.00.45

-0,05%

Spread
130,62 17.30.00

+0,99


Sarà stato un ragazzo fortunato, ma Jovanotti si rivela anche abile nella gestione degli affari. La Soleluna srl, società partecipata al 90% dall’artista (al secolo Lorenzo Cherubini) e al 10% dalla moglie Francesca Valiani ha chiuso l’ultimo bilancio in utile di 961mila euro, in aumento del 164% rispetto all’anno precedente. Merito del balzo del 45% del fatturato e del risparmio di 200mila euro sui costi, scesi da oltre un milione a circa 850mila euro, di cui 545mila per servizi e 100mila per il personale. In calo anche i debiti a breve termine, passati da 883 a 858mila euro. La Soleluna ha deciso comunque di destinare l’intero utile a riserva straordinaria. Il 2019, del resto, è stato l’anno di lancio del Jova beach party, che lo stesso cantante ha definito «una startup»: una formula innovativa con molte potenzialità di crescita, ma con altrettante necessità di investimento. Come calcolato martedì 24 da Italia Oggi, il tour ha incassato circa 35 milioni di euro in un mese e mezzo, senza considerare le sponsorizzazioni. Per la sua natura itinerante, tuttavia, ha comportato anche costi produttivi per circa 26 milioni, che avrebbero portato il tour ad accumulare perdite per 3 milioni nelle prime 16 date, in parte ripianate dal boom da 6 milioni di incassi dell’ultimo evento di Linate. I conti per la Soleluna si faranno a fine anno, ma sinora Jovanotti ha dimostrato di saperli fare bene. (riproduzione riservata)