Elon Musk supera Bernard Arnault e ridiventa l’uomo più ricco al mondo grazie al boom in borsa di Tesla. La Cina frena Lvmh
Elon Musk supera Bernard Arnault e ridiventa l’uomo più ricco al mondo grazie al boom in borsa di Tesla. La Cina frena Lvmh
Elon Musk sfrutta la ripresa dei titoli tecnologici: da gennaio Tesla segna il +65,5%. Il pmi cinese in calo certifica, invece, il rallentamento del Dragone, che il 31 maggio fa perdere il 2,64% a Lvmh e permette il sorpasso di Musk. Ma è Meta la vera sorpresa del 2023: da inizio anno guadagna il 120% e la ricchezza di Mark Zuckerberg vola

di Luca Carrello 01/06/2023 10:12

Ftse Mib
33.683,87 16.25.49

+1,40%

Dax 30
18.199,21 16.25.38

+0,73%

Dow Jones
38.960,23 16.30.49

+0,32%

Nasdaq
17.854,06 16.25.46

-0,05%

Euro/Dollaro
1,0725 16.10.41

-0,22%

Spread
151,60 16.40.39

-3,01

Arriva il controsorpasso di Elon Musk su Bernard Arnault. Il patron di Tesla, Twitter e SpaceX è tornato a essere l’uomo più ricco al mondo sfruttando il calo delle azioni Lvmh. Il 1° giugno, secondo il Bloomberg Billionaires Index, il patrimonio di Musk vale 192 miliardi di dollari, in crescita di 55,3 miliardi da inizio 2023. Quello di Arnault, invece, è sceso di 5,25 miliardi a 187 miliardi: la ricchezza del fondatore di Lvmh è comunque aumentata da inizio anno, di 24,5 miliardi. 

Il sorpasso del patron di Tesla è stato permesso dalla frenata della moda, un settore molto sensibile alla crescita cinese, che sembra rallentare. Il 31 maggio è arrivato il dato sul pmi manifatturiero e dei servizi in Cina, che ha rivelato una doppia contrazione. Di conseguenza, il titolo Lvmh ha perso il 2,64% a Parigi. Così si è confezionato il sorpasso di Musk che ha beneficiato della ripresa dei titoli tecnologici (vedi Nvidia), spinti dall’AI. Da inizio anno Tesla ha guadagnato il 65,5%, mentre Lvmh «solo» il 20,4%. Dopo esser stata la prima società europea a superare i 500 miliardi di capitalizzazione, la multinazionale del lusso è scesa sotto questa soglia: vale 411 miliardi.   

Guidano i miliardari del tech

Il podio degli uomini più ricchi del mondo è completato da Jeff Bezos. Il patrimonio del presidente di Amazon vale 144 miliardi, in crescita di 37,3 miliardi da gennaio (meglio di Arnault). Il quarto è Bill Gates, il più grande fautore della rivoluzione dell’AI: la sua ricchezza ammonta a 125 miliardi, in aumento di 16,2 miliardi da gennaio. Sia Gates che Bezos, come Musk, hanno beneficiato della ripresa del tech

Tra gli altri miliardari, da ricordare il settimo posto del guru della finanza, Warren Buffett (112 miliardi), e il decimo posto di Mark Zuckerberg (96,5 miliardi), che da inizio anno ha accresciuto il valore della sua ricchezza di 50,9 miliardi. Il balzo è merito del titolo Meta, salito del 120% da gennaio. Il primo italiano, invece, è ancora una volta Giovanni Ferrero, l’uomo che ha rivoluzionato l’azienda di Alba, in 27esima posizione con 43 miliardi. Dopo di lui, a grande distanza, c’è Paolo Rocca, con 12 miliardi. L’imprenditore italiano è ad del gruppo Techint, che detiene Tenaris. (riproduzione riservata)