Bce, la tedesca Schnabel non è più falco. Basta rialzi dei tassi, l’inflazione è in evidente calo
Bce, la tedesca Schnabel non è più falco. Basta rialzi dei tassi, l’inflazione è in evidente calo
«Quando i fatti cambiano, cambio idea. Lei cosa fa, signore?» ha risposto Schnabel durante l’intervista a Reuters. Aggiungendo che «i dati più recenti sull’inflazione rendono piuttosto improbabile un ulteriore aumento dei tassi». Focus su pil e Pepp

di Rossella Savojardo 05/12/2023 10:23

Ftse Mib
32.584,40 10.51.58

-0,37%

Dax 30
17.576,27 10.51.56

+0,11%

Dow Jones
38.972,41 10.43.26

-0,25%

Nasdaq
16.035,30 7.25.12

+0,37%

Euro/Dollaro
1,0801 10.36.34

-0,42%

Spread
144,32 11.06.36

+0,07

«La Banca centrale europea esclude ulteriori rialzi dei tassi dato il notevole calo dell’inflazione». Con queste parole pronunciate ai microfoni di Reuters, il membro tedesco del board della Bce, Isabel Schnabel, cambia totalmente registro rispetto alla linea dura mantenuta sulla stretta monetaria nell’ultimo anno e mezzo. I commenti segnano quindi una svolta accomodante per Schnabel, vista come una delle voci più influenti nel campo conservatore.

«Quando i fatti cambiano, cambio idea. Lei cosa fa, signore?» ha risposto Schnabel durante l’intervista, ripetendo una battuta spesso attribuita a John Maynard Keynes. «I dati più recenti sull’inflazione rendono piuttosto improbabile un ulteriore aumento dei tassi», ha poi aggiunto.

Presto per la scommessa sul taglio dei tassi

Quanto alla tempistica sui prossimi tagli di interesse, la presidente della Bce Christine Lagarde, così come il capo della banca centrale francese Francois Villeroy de Galhau e il governatore della Banca di Grecia Yannis Stournaras hanno tutti puntato verso un percorso di tassi stabili per i prossimi «pochi» o «diversi» trimestri. «Siamo stati sorpresi molte volte in entrambe le direzioni», ha detto Schnabel, «quindi dovremmo stare attenti su quello che potrà succedere tra sei mesi». 

I mercati stanno scontando più di cinque tagli al tasso di deposito del 4% definito da Francoforte, il primo dei quali dovrebbe avvenire già a marzo, ma Schnabel ha respinto queste scommesse. «Le banche centrali sono più caute e direi che devono restare più caute», ha detto. «Dopo più di due anni di inflazione superiore al target, dobbiamo essere più prudenti». 

Non è tempo per cantare vittoria

«I recenti dati sull’inflazione mi hanno dato più fiducia che saremo in grado di tornare al 2% entro il 2025», ha aggiunto Schnabel. «Ma la lotta contro l’inflazione non è ancora stata vinta», ha affermato, «poiché sono necessari ulteriori progressi sull’inflazione di fondo e su una crescita salariale più lenta. Anche la Bce è in attesa di dati per vedere se i margini di profitto delle aziende continueranno a ridursi».

Una ripresa della crescita dei prezzi potrebbe essere ancora in arrivo, ha avvertito Schnabel, «poiché alcuni sussidi di bilancio scadono e il rapido calo dovuto ai prezzi dell’energia potrebbe aver terminato il suo effetto. «Non dobbiamo dichiarare prematuramente la vittoria sull'inflazione», ha poi detto Schnabel affiancandosi al coro di membri Bce che ha già utilizzato questa frase più volte negli scorsi giorni. 

Crescita e Pepp

In merito alla crescita, il membro tedesco ha sottolineato che la debolezza del pil derivante dalla stretta monetaria sta aiutando a combattere l’inflazione e che una recessione profonda o prolungata è improbabile.

Intervenendo infine sul dibattito sull’opportunità o meno da parte di Francoforte di interrompere anticipatamente i reinvestimenti nel suo programma di acquisto per l’emergenza pandemica da 1,7 trilioni, Schnabel ha detto che la Bce «discuterà dei reinvestimenti nell’ambito del Pepp in un futuro non troppo lontano e lascio a voi l’interpretazione di ciò che significa. È chiaro che la discussione ci sarà. È anche chiaro che a un certo punto porremo fine ai reinvestimenti del Pepp. Gli importi in gioco sono relativamente modesti e i mercati si aspettano che ciò accada, quindi credo che non sia un grosso problema». (riproduzione riservata)