Piazza Affari in forte rialzo (+3%) trainata dalle banche. Bene Wall Street

di Antonella Ladisi 02/07/2020 16:52

Piazza Affari in forte rialzo (+3%) trainata dalle banche. Bene Wall Street
 
  ULTIMO   VAR
Spread 143,35
17.30.07

-3,23%

L’indice Ftse Mib chiude a 19.886 punti, in rialzo del 2,88%. Toniche anche le altre borse europee, con il Ftse 100 di Londra in crescita dell'1,34%, il Dax di Francoforte del 2,79%, il Cac 40 di Parigi del 2,49%  e l’Ibex 35 di Madrid del 3,73%. Lo spread Btp/Bund chiude la seduta in lieve contrazione a 164,6 punti base.

Nel frattempo, Wall Street, dopo un avvio in netto progresso sostenuto dalla pubblicazione dei dati macroeconomici sul mondo del lavoro Usa a giugno, ha leggermente rallentato i guadagni con il Dow Jones che sale dello 0,94%.

La reazione dei mercati ai dati sull’occupazione Usa, migliori delle attese, fa capire che molti investitori sono stati sorpresi. Dal 14,7% di aprile il tasso di disoccupazione è sceso infatti all'11,1% di giugno. Andrea De Gaetano, analista indipendente, commenta che è “un bel miglioramento ma per festeggiare mancano le trimestrali”.

La ripresa nei Pmi manifatturieri e i risultati preliminari di un vaccino riescono quindi a compensare le tensioni geopolitiche tra Washington e Pechino e tutte le incertezze relative alla Brexit.

A piazza Affari, in evidenza il settore bancario, sulla scia delle dichiarazioni della Bce, favorevoli al consolidamento del comparto: Unicredit +5,62%, Banco Bpm +5,01%, Mediobanca +4,33%, Intesa Sanpaolo +3,68%, Ubi Banca +3,59% e Bper +0,74%.

Bene anche gli industriali, tra i quali spiccano Pirelli (+3,97%), Prysmian (+2,6%), Cnh Industrial (+2,38%), Leonardo  (+2,37%), Ferrari (+2,28%), Buzzi Unicem (+2,14%) e Fca (+2,42%).

In rialzo Campari (+2,79%) che trasferirà la sede legale in Olanda a partire dal 4 luglio.

Tra le utility, in ascesa Snam (+3,16% a 4,47 euro). Per Equita sim il rating è buy (comprare) con un target price incrementato del 9% a 5 euro per azione, in scia alle attese circa il ruolo della società nella transizione energetica.

In forte progresso il comparto petrolifero con i prezzi del greggio che trattano in deciso rialzo: Tenaris +3,1%, Eni +2,89%, Saipem +1,71%. Nello specifico, il prezzo del petrolio statunitense si mantiene sui 39,7 dollari al barile (+0,25%), mentre quello europeo è intorno a 42 dollari al barile (+0,81%).

Tra le mid cap, in luce Dovalue (+4,68%), dopo aver firmato un Memorandum of Understanding con Bain Capital Credit, uno dei principali investitori internazionali specializzati nel settore dei crediti, per la gestione in esclusiva di un portafoglio di Npl in Grecia.

Occhi puntati su Piaggio (+4,19%), dopo i dati del mercato italiano delle due ruote, che a giugno registra un incremento del 35%.

Sull'Aim, rally di Casta Diva (+30%), dopo la sigla di un accordo vincolante per l'affitto del 'Ramo d'Azienda Eventi' di Over Seas, società del Gruppo HDRÀ.

Il cambio euro/dollaro viaggia sull’1,1233 (-0,14%), mentre il prezzo spot dell’oro è 1789 dollari l’oncia (+0,51%).