Borse Ue, atteso avvio cauto. A Milano focus su Azimut

di Paola Valentini 20/02/2020 08:29

Borse Ue, atteso avvio cauto. A Milano focus su Azimut
 
  ULTIMO   VAR
Spread 191,93
17.29.36

-8,98%

Partenza vista debole per le principali borse europee, che dovrebbero consolidare in avvio dopo la buona performance di ieri (+1% il Ftse Mib) nonostante la chiusura positiva di Tokyo e Shanghai e di Wall Street, dove ieri S&P e Nasdaq hanno aggiornato nuovi massimi storci. Gli investitori infatti continuano a restare cauti di fronte all'epidemia da coronavirus, che comunque sta mostrando un calo dei casi nella provincia focolaio, quella di Hubei. E questa prudenza è segnalata dalla forza del dollaro e dell'oro, questi ultimi sui massimi dal 2013.

Sullo sfondo c'è comunque la convinzione che le banche centrali e i governi possano compensare gli effetti economici negativi del coronavirus con stimoli monetari e fiscali. E proprio nelle scorse ore la People's Bank of China ha annunciato un taglio del tasso loan prime rate, dopo le altre misure espansive varate nelle scorse settimane.

Intanto i verbali dell'ultima riunione del Fomc della Fed, resi noti ieri, mostrano una certa cautela da parte della banca centrale americana, secondo cui c'è ottimismo sull'economia Usa ma il coronavirus va seguito con attenzione. Alle 13:30 è prevista la pubblicazione del resoconto della riunione della Bce di gennaio. Si tiene inoltre oggi il Consiglio europeo a Bruxelles, dove gli Stati europei si scontreranno sul prossimo bilancio settennale del blocco cercando di colmare il gap di liquidità lasciato dall'uscita del Regno Unito dall'Ue.

Sul fronte macro dagli Usa alle 14:30 si attendono le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e l'indice Fed Filadelfia di febbraio, mentre alle 16:00 verrà pubblicato il superindice di gennaio. Alla stessa ora verrà reso noto l'indice di fiducia dei consumatori nell'Eurozona, relativo al mese in corso.

In Germania i prezzi alla produzione di gennaio sono saliti del +0,8% su base mensile e del +0,2% su base annuale, rispetto al +0,1% mensile e al -0,2% annuale del mese precedente, mentre la fiducia dei consumatori Gfk di marzo è risultata in linea con il consenso a 9,8.

A Piazza Affari da seguire ancora i bancari, sempre per via degli effetti dell'offerta di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca. Il ceo di Ubi Banca, Victor Massiah, ha scritto ai dipendenti dicendo che l'iter per le nozze con Intesa Sanpaolo sarà complesso e la conclusione non è scontata. Ancora tra i finanziari, si segnala che Timone Fiduciaria ha annunciato la cessione di una quota fino a 2.550.000 azioni ordinarie di Azimut Holding, pari a circa l'1,78% del capitale della società presieduta da Pietro Giuliani, attraverso una procedura di bookbuilding accelerato.

Sempre nel risparmio gestito da seguire il bilancio di Anima, che sarà pubblicato nel corso della seduta. Focus anche su Tenaris e Terna, che hanno comunicato i conti 2019 ieri sera a borse chiuse. (riproduzione riservata)